A+ A A-

Mysteres of Saint Andrew

Tracce e suggestioni alla ricerca di un nuovo mysteres per il Terzo Millennio

testo di: Patrizia Nicola
con frammenti tratti dal Mystere originale a cura di: Giuliana Giai
musiche originali: Gilberto Richiero
oggetti e scenografia: Fabulascenika e Don Juan/Moderne Officine Valsusa
coreografia: Antonella Usai
video: Stefano Fusaro
regia: Beppe Gromi
in scena: Maurizio Bertolini, Massimo Caffarella, Massimo Valz Brenta

L'Andrea di oggi è un medico che vive una profonda crisi morale. 
Dopo aver esercitato la professione per molti anni in luoghi teatri di guerra, carestie, emergenze umanitarie (da cui il rimando ai luoghi di predicazione del santo: Etiopia, Albania, Ucraina...) si sente sopraffatto dalla violenza dell'uomo sull'uomo, dei potenti sui miseri della terra. I vizi capitali gli si presentano in veste di spreco di risorse, iniqua distribuzione delle stesse, ira cieca che mette gli uomini l'uno contro l'altro, insensatezza della guerra e trionfo del dio-denaro (i demoni, il trionfo del male). Tornato in Val di Susa, sale alla piccola borgata delle Ramats di Chiomonte. A poco a poco si affacciano momenti di luce, ricordi di esperienze positive condivise e il messaggio coerente della vita di S. Andrea (attraverso gli affreschi e la narrazione del bouffon) lo rassicura. Il contatto coi luoghi, le parole di Don Bruno e la rivisitazione della cappella con gli affreschi di S.Andrea lo accompagnano nella difficile ricerca delle radici della fede e della fiducia persa. Pur riconoscendo nella vita del santo l'eterna battaglia tra il bene ed il male, troppo vivi sono i ricordi delle esperienze di morte e annullamento dell'umanità e della fratellanza. Con l'intento di riprendere il lavoro nella nostra terra, dove i “diversi” e i più bisognosi sono accanto e fra di noi ogni giorno di più, si apre una nuova fase della vita di Andrea. Per lui, come per ognuno, la vita è “qui e adesso”.

Il progetto attinge dal manoscritto in francese antico (con richiami in franco-provenzale) della sacra rappresentazione delle Ramats (Chiomonte-TO) “Histoire de Saint André apôtre et martyr”, a cura di 
CE R C A (Centro Ricerche Cultura Alpina) - 2001. 
La messa in scena è basata sull’attualizzazione della figura di S. Andrea e sul messaggio che il suo esempio di vita può ancora comunicare oggigiorno. 

Tecniche: teatro d'attore, teatro danza
Fascia d'età: da 14 anni, per tutti
Esigenze tecniche: m 6 x m 6, Kw 8

Fabularasa - Compagnia Teatrale

La Compagnia Teatrale Fabula Rasa nasce nel 1993 dall'impegno nel mondo dell'arte e dello spettacolo di alcuni artisti professionisti e operatori sociali.

Leggi tutto »

Contattateci

Via Garibaldi, 24
10051 Avigliana (TO) 

392 827 84 99
392 901 68 70
393 026 00 86
E-mail: fabulamail@gmail.com

Twitter Facebook Vimeo

Login or Register

Facebook user?

You can use your Facebook account to sign into our site.

fb iconLog in with Facebook

LOG IN